Zona Monumentale Nazionale: Monte Ortigara - Provincia Vicenza

indietro
 
Indirizzo : Monte Ortigara
Riferimenti: http://www.lagrandeguerra.net/
Sito web:
TCI :
Legge di istituzione: legge 27 giugno 1967, n. 534
 
Proprietà:
Descrizione Storico Artistica:
L'Ortigara fu teatro di una terribile battaglia, passata alla storia come battaglia dell'Ortigara, durante la prima guerra mondiale. Tale battaglia si combatté fra il 10 e il 29 giugno 1917 e vide impiegati complessivamente 400.000 soldati per la conquista della montagna. Numerosissimi furono i morti, sul passo dell'Agnella, via obbligata per raggiungere la cima da parte delle truppe italiane, si trovava un tempo uno dei 41 Cimiteri di guerra dell'Altopiano dei Sette Comuni. Per avere un'idea della violenza degli attacchi che qui si svolsero, si pensi che gli austriaci consumarono, in una sola mezza giornata, 200 tonnellate di munizioni.
Gli italiani schierarono 22 battaglioni alpini, 4 reggimenti di fanteria e 1 reggimento bersaglieri nel tentativo della conquista dell'Ortigara occupata dalla prima linea austroungarica. Il Monte fu da allora chiamato "calvario degli Alpini" e, nel settembre 1920, vi si tenne la prima Adunata nazionale degli Alpini in modo spontaneo, che vide circa 2.000 persone confluire sulla cima per deporvi una colonna mozza a memoria dei caduti, recante la scritta Per non dimenticare. In occasione della 79ª Adunata nazionale degli alpini tenutasi ad Asiago, il 13 maggio 2006 vi confluirono circa 1.000 persone. La seconda domenica di luglio di ogni anno si svolge inoltre, presso la chiesetta di Cima Lozze, nei pressi della Zona Monumentale dell'Ortigara, una cerimonia in ricordo dei Caduti che persero la vita nel tentativo di conquistare la montagna. La cerimonia prosegue poi fino alla cima del monte, nei pressi dei monumenti ai caduti italiani ed austro-ungarici. (fonte wikipedia)
 
Descrizione per il Visitatore:
 
Visita per :
Costi:
Indicazioni per la visita:
Tempo di visita /abbigliamento/varie:
 
Il Monumento e il territorio:
 
Fotogallery:
       

indietro