Monumento: Abbazia di Vallombrosa - Reggello (FI)

← indietro
 
Indirizzo : Via San benedetto, 2, Vallombrosa (FI)
Riferimenti: Tel. 055862251 - email: info@monaci.org
Sito web: http://www.monaci.org/
TCI: http://www.touringclub.com/
Legge di istituzione: Decreto Presidente della Repubblica - 20 aprile  1951 - n. 567
 
Proprietà:
Descrizione Storico Artistica: La congregazione dei Vallombrosani sorse per impulso di San Giovanni Gualberto, nato da un’illustre famiglia fiorentina, che nel 1036 si ritirò con pochi seguaci in un luogo chiamato allora Acquabella. La riforma monastica che era alla base della nuova comunità era destinata a svolgere un ruolo di primo piano nelle vicende religiose, civili e sociali del suo tempo e oltre: nella sua lotta contro la simonia che lo indusse ad inserirsi nella contesa per le investiture tra papato e impero, San Giovanni Gualberto promosse la riforma del clero convinto che la vita in comune e il ritorno a una povertà evangelica avrebbero condotto al rinnovamento della Chiesa. Dopo un primo oratorio costruito in legno, la comunità vallombrosana poté passare a una chiesa in pietra (1058), sostituita da un edificio più ampio negli anni 1224 – 1230, mentre anche il monastero prendeva corpo e volume. Dopo una fase di grandi lavori nel corso del secolo XV, - cui si devono il chiostro grande, la sacrestia, la torre, il refettorio con la cucina - e dopo una lunga serie di incendi e ricostruzioni, è nel Seicento, con ulteriori perfezionamenti nel primo Settecento, che la chiesa assume l’aspetto omogeneo e sontuoso che possiede ancora oggi. Nel 1713, su richiesta dei Vallombrosani il monastero fu elevato ad Abbazia, e il primo abate fu Giovanni Francesco Luci. Tuttavia, l’imponente patrimonio artistico accumulato nel corso dei secoli ha subito un notevole depauperamento a seguito della soppressione napoleonica dei conventi (1808) e alla demanializzazione della proprietà in epoca sabauda (1867); solo dal 1949, infatti, i Vallombrosani sono tornati a prendere possesso del monastero. Il maggiore esperto dell'argomento è oggi il prof. Francesco Salvestrini dell'Università di Firenze e la prof.ssa Antonella Degl'Innocenti dell'Università degli Studi di Trento, del quale ha anche curato la voce nel Dizionario biografico degli italiani. (fonte wikipedia)
 
Descrizione per il Visitatore:
 
Visita per :
Costi:
Indicazioni per la visita:
Tempo di visita /abbigliamento/varie:
 
Il Monumento e il territorio:
 
Fotogallery:
       

← indietro